INAIL: Incidenti in edilizia, analisi e prevenzione in uno studio

INAIL nell’esame periodico della banca dati Infor.Mo evidenzia l’andamento del fenomeno infortunistico nel comparto edilizia tra il 2014 e il 2018. Nell’ingegneria civile il livello di rischio più elevato, la caduta dei lavoratori dall’alto la modalità di accadimento più frequente…

La pubblicazione analizza gli infortuni avvenuti nel settore delle costruzioni in termini di caratteristiche, dinamiche di accadimento e fattori causali registrati nella banca dati del sistema di sorveglianza nazionale degli infortuni mortali e gravi INAIL Informo.

Nel dettaglio, oltre a presentare indicatori di incidenza e gravità, vengono esaminate le caratteristiche dei fattori di rischio degli infortuni trattati, anche con riferimento alle più frequenti modalità di accadimento degli stessi. Sono poi indicate le principali misure di prevenzione e protezione da attuare per il contenimento e la riduzione del rischio infortunistico.

Nell’ingegneria civile l’indice di frequenza più elevato.

Tra il 2014 e il 2018 in edilizia sono stati mediamente 32mila gli infortuni riconosciuti dall’Inail in occasione di lavoro all’anno, con un trend decrescente. Come chiarisce preliminarmente il documento, il rischio infortunistico nel comparto, misurato tramite l’indice di incidenza (infortuni per mille addetti), varia a seconda dell’attività svolta. Le costruzioni complessivamente intese si suddividono in tre segmenti: costruzione di edifici, ingegneria civile e lavori di costruzione specializzati. Nel primo rientra l’edificazione edilizia e lo sviluppo di progetti immobiliari, nel secondo la realizzazione di strade, ferrovie e altre opere di pubblica utilità, mentre nel terzo ricadono la preparazione e la demolizione di cantieri e i lavori connessi a elettricità e idraulica. Tutti e tre si posizionano su un livello di rischio superiore alla media, ma è l’ingegneria civile quella a più forte frequenza incidentale, con il 27,2%.

Fonte INAIL – Incidenti in edilizia, analisi e prevenzione in uno studio Inail

Per maggiori dettagli si consulti la pubblicazione INAIL

Infor.MO, Infortuni in edilizia: caratteristiche, fattori causali, misure preventive