#Limiti #subappalto: posizione AIF

Se la Corte Europea stabilisce che l’Italia deve rinunciare ai vigenti limiti al subappalto…
Se il Governo Italiano deciderà che in Italia le opere si possono subappaltare al 100%…


Se veramente è da ritenersi corretto che l’impresa che si aggiudica un opera può subappaltarla fino al 100% ad altro soggetto…

Se veramente è da ritenersi corretto che l’Ente Appaltante in sede di aggiudicazione di un appalto potrebbe non sapere chi realizzerà l’opera, subappaltabile fino al 100%…

Se veramente in Italia si stabilirà che è normale che si possa subappaltare il 100%, ovvero la totalità dell’opera…

Se tutto ciò è vero, allora a maggior ragione, in Italia è indispensabile rivedere la normativa sulla qualificazione dell’operatore economico (impresa).

AIF è per la libera concorrenza delle imprese di costruzioni, a patto che le regole siano uguali per tutti e vengano fatte rispettare !

Solo così è possibile garantire la qualità dei lavori e delle opere, nell’interesse primario del Paese ed ei cittadini, fruitori finali delle infrastrutture e delle costruzioni !

Se vi sembra giusto!?

#No a #subappaltolibero senza #qualificazione oggettiva e materiale delle #imprese