Perché limitare il #Subappalto?

Il Consiglio dei Ministri sulla nuova bozza del decreto Sblocca Cantieri ha previsto l’aumento del limite del subappalto che passa dal 30% al 50%…AIF non è favorevole perchè…

La proposta di modifica volta ad aumentare la quota subappaltabile non risolve certo la situazione legata alla procedura di infrazione ricevuta dall’Europa e allo stato attuale non fa che aumentare le possibilità per le infiltrazioni malavitose di trovare terreno fertile nei cantieri, senza alcun effetto positivo sulla riapertura dei cantieri stessi, né tanto meno ha l’obiettivo di semplificare il mondo degli appalti!

La riduzione dei limiti al subappalto è possibile esclusivamente a fronte dell’introduzione di nuove opportune modalità di verifica dei requisiti, delle capacità e della reputazione delle imprese.

Perché solo chi possiede #attrezzature #personale qualificato ed esperienza comprovata è in grado di eseguire in #sicurezza un’opera a regola d’arte !

#Noliberalizzazione del #subappalto senza #qualificazione imprese !