Sospesa l’attività legislativa del Parlamento

image_pdfimage_print

Sospesa l’attività legislativa del Parlamento

Nota Ance 25/01/2008   n.3

A seguito della votazione della fiducia posta dal Presidente del Consiglio in carica, Romano Prodi, alla Camera dei Deputati e al Senato sull’operato del suo Governo, l’attività parlamentare si è fermata. Dopo l’esito negativo della “fiducia“ al Senato, votata nella giornata del 24 gennaio scorso, Prodi ha rassegnato le dimissioni del Governo da lui presieduto.

Alla Camera dei Deputati sono sospesi alcuni provvedimenti già al calendario dell’Aula. Si tratta, in particolare, della Legge Comunitaria per il 2007 (DDL 3062/C) e del decreto legge sulla proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria (c.d. Mille proroghe – DDL 3324/C).
Quest’ultimo contiene alcune norme di interesse del settore riguardanti, tra l’altro, l’arbitrato e la costituzione dei collegi arbitrali; il finanziamento dei programmi costruttivi ex art. 18, della L. 203/91 e l`operativita` della revisione delle norme tecniche per le costruzioni.
In relazione ai suddetti programmi integrati ex art. 18 (alloggi per i dipendenti impegnati nella lotta alla criminalità), in corso d’esame nelle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Bilancio è stata inserita una disposizione con la quale si prevede che agli stessi è destinata una quota pari a 60 milioni di euro delle risorse non impegnate, di cui all’art. 2-bis, del DL 159/07, convertito dalla L. 222/07.

Anche al Senato si è fermato l’iter legislativo di alcuni provvedimenti, tra cui: la delega al Governo per il riordino dei servizi pubblici locali (DDL 772/S) e il disegno di legge sulla modernizzazione e l’incremento dell’efficienza delle amministrazioni pubbliche (DDL 1859/S), entrambi all’attenzione della Commissione Affari Costituzionali e il disegno di legge sulle misure per il cittadino consumatore e per agevolare le attività produttive e commerciali, nonché in settori di rilevanza nazionale (DDL 1644/S), all’esame della Commissione Industria.
Per quanto riguarda l’agenda dei lavori dell’Aula del Senato è rimasto sospeso, tra l’altro, il disegno di legge sulle modifiche alla normativa sullo sportello unico per le imprese e disciplina dell’avvio dell`attivita` di impresa (DDL 1532/S).