Correttivo Codice Ambiente. Partono le nuove regole

image_pdfimage_print

Correttivo Codice Ambiente. Partono le nuove regole

Info AmbienteDal 13-02-2008 entra in vigore la riforma del Codice dell’Ambiente, in materia di principi fondamentali per la tutela dell’ambiente, rifiuti, la Valutazione Impatto Ambientale (VIA) e la VAS, Valutazione Ambientale Strategica. Si tratta del dlgs n 4/2008, correttivo al dlgs 152/2006, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 Gennaio 2008.

Nel codice viene interamente sostituita, per l’adeguamento alla normativa comunitaria la parte relativa a VIA, VAS ed Autorizzazione Integrata Ambientale.

La VIA andrà fatta sul progetto definitivo e non più sul preliminare. I tempi oscilleranno dai 150 ai 330 per le opere più complesse, senza possibilità di prolungamenti indefiniti.

È stato eliminato il meccanismo di “Silenzio rigetto”, perciò si avrà sempre un provvedimento motivato entro i termini stabiliti. Qualora si superino i termini, il provvedimento andrà alla decisione del consiglio dei ministri.

Vengono recepite le direttive comunitarie in materia di partecipazione dei cittadini ed ora tutti i piani e i programmi dovranno essere sottoposti a VAS.

Per il rilascio delle autorizzazioni allo scarico (entro 60 giorni) viene eliminata la formula del “silenzio-assenso”. Vengono ricostituiti il Comitato di Vigilanza delle risorse idriche e l’Osservatorio sui Rifiuti.

Nuova disciplina del settore dei consorzi e per il MUD sono state esonerate le imprese fino a 10 dipendenti (per rifiuti non pericolosi).

È stato reso obbligatorio un sistema di tracciabilità dei rifiuti mediante tecnologie elettroniche, per conoscere in tempo reale, l’origine, la destinazione, quantitativo e tipologia di ogni tipo di rifiuti.

 

(Tratto da Italia Oggi 13/02/2008 Giovanni Galli)