Tra Appaltatori e Subappaltatori resta la solidarietà

image_pdfimage_print

Tra Appaltatori e Subappaltatori resta la solidarietà

Nota Ance 04/06/2008   n.1403

scarica_Articolo Il Sole 24 Ore

Abrogato l`F24 per singolo cantiere e tutti gli altri adempimenti a carico dell`appaltatore e del subappaltatore, in ordine alla responsabilita` solidale per le ritenute fiscali e i contributi previdenziali ed assicurativi, introdotta dal decreto “Visco-Bersani“ (art.35, commi 28-34, legge 248/2006) e le cui modalita` attuative erano state individuate dal D.M. 74/2008

Resta, in ogni caso, confermato il principio di responsabilita` solidale a carico dell`appaltatore, in ordine all`effettuazione ed al versamento delle ritenute fiscali e dei contributi previdenziali ed assicurativi sui redditi di lavoro dipendente, a cui e` tenuto il subappaltatore.

Tale disposizione, infatti, e` contenuta nel comma 28 dell`art.35 della legge 248/2006, che rimane comunque in vigore, non essendo oggetto delle modifiche introdotte dal Decreto Legge 3 giugno 2008, n.97[1], che, all`art. 3, comma 8, abroga i commi da 29 a 34 del citato art.35, nonche` il relativo decreto attuativo 74/2008, che avrebbe reso operativa la responsabilita` solidale a decorrere dal prossimo 16 giugno 2008 (cfr. News ANCE n.1199 del 17 aprile 2008  e n.1167 del 10 aprile 2008).

Allo stesso modo, resta confermato quanto previsto dall`art.29, comma 2, del D.Lgs. 276/2003 (“Legge Biagi“), in materia di responsabilita` solidale tra committente, appaltatore e subappaltatore, relativamente ai trattamenti retributivi ed ai contributi previdenziali da corrispondere ai lavoratori, entro il limite di due anni dalla cessazione dell`appalto.

In particolare, sotto il profilo fiscale, l`abrogazione delle modalita` operative della responsabilita` solidale comporta il venir meno:

  •       in capo al subappaltatore: dell`obbligo di comunicare all`appaltatore il codice fiscale dei soggetti impiegati nell`esecuzione dell`opera e di attestare il versamento delle ritenute fiscali relative ai propri dipendenti occupati nel cantiere, mediante un F24 specifico per singolo subappalto, accompagnato da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ovvero attraverso un`asseverazione da parte di soggetti abilitati;
  •       in capo all`appaltatore: dell`obbligo di comunicare al committente il codice fiscale dei lavoratori impiegati dal subappaltatore e della possibilita` di essere esonerato dalla responsabilita` solidale, attraverso l`acquisizione della documentazione attestante la “regolarita` fiscale“ del subappaltatore;
  •       in capo al committente: del rischio di vedersi applicata la sanzione amministrativa, da 5.000 a 200.000 euro, qualora proceda al pagamento del corrispettivo senza aver verificato il corretto assolvimento degli adempimenti previsti.

Diversamente, la mancata abrogazione del comma 28 dell`art.35 della legge 248/2006 implica la conferma del principio generale di responsabilita` solidale per le ritenute fiscali, che risulta circoscritta ai soli rapporti tra appaltatore e subappaltatore (non riguardando in alcun modo il committente[2]), senza alcuna esimente, ne` limiti quantitativi e temporali[3].

Risultano in tal modo comunque accolte le istanze dell`ANCE, che, fermo restando il pieno sostengo ad una seria politica di lotta all`economia sommersa, aveva evidenziato al Governo l`urgenza di pervenire ad un ripensamento sulla documentazione che veniva richiesta per evitare la responsabilita` solidale e che si sarebbe certamente tradotta in un sovraccarico di oneri amministrativi in capo alle imprese, tali da rallentare le attivita` ed incidere sui flussi finanziari.

In ogni caso, l`ANCE non manchera` di intervenire presso le competenti sedi, affinche`, durante l`iter di conversione del D.L. 97/2008, si possa pervenire ad un quadro normativo certo, che, nel garantire comunque l`interesse del lavoratore ad un corretto e regolare versamento delle ritenute fiscali da parte del proprio datore di lavoro, non comporti ulteriori gravosi oneri nella gestione amministrativa delle imprese ed il rischio di un blocco nei pagamenti dei corrispettivi contrattuali.

Schema di Sintesi

 

 

  Responsabilita` solidale ritenute fiscali
Committente NO
Appaltatore SI

Art.35, c.28, L.248/2006

NO ESIMENTE

Subappaltatore SI

Art.35, c.28, L.248/2006

NO ESIMENTE