Durc per la regolarità serve la denuncia

image_pdfimage_print

Durc per la regolarità serve la denuncia


Durc irregolare all`impresa che ometta la denuncia contributiva alla cassa edile, pur in presenza del regolare versamento
.
La segnalazione d`irregolarita` tuttavia scatta dopo 15 giorni dalla scadenza dei termini e, fino ad allora, le imprese possono rimediare presentando la denuncia tardiva. Lo precisa, tra l`altro, la Cnce in una nota del 24 novembre, chiarendo le procedure operative per la gestione della Bni (banca dati nazionale delle imprese edili irregolari) ai fini dell`emissione del durc.Un primo chiarimento dunque concerne gli adempimenti dovuti dalle imprese alle casse edili, ossia la denuncia e il relativo versamento contributivo.
La Cnce precisa che, nei casi di sola omissione della presentazione della denuncia (quindi con versamento contributivo nei termini), se questa viene trasmessa nei 15 giorni successivi alla scadenza o, comunque, alla contestazione da parte della cassa edile, non si procedera` all`invio della segnalazione d`irregolarita` dell`impresa alla Bni.
Invece, qualora la denuncia non sia presentata nei predetti termini la segnalazione avverra` poiche` se manca la denuncia non e` possibile controllare la regolarita` del versamento effettuato dall`impresa ne` e` possibile procedere alla ripartizione degli accantonamenti spettanti a ciascun dipendente. La segnalazione d`irregolarita` (che non consente l`emissione del dure regolare) permane fino alla data di effettiva presentazione (regolarizzazione) della denuncia da parte dell`impresa.In secondo luogo, la Cnce spiega che la cassa edile e` tenuta a informare le imprese rapidamente, e comunque prima della segnalazione alla Bni, in ordine alle irregolarita` riscontrate specialmente nei casi di irregolarita` non derivanti da omissioni contributive, assegnando all`impresa un termine di 7 giorni per formulare proprie osservazioni. Trascorso inutilmente questo termine, la segnalazione d`irregolarita` andra` effettuata alla Bni.

Con il terzo chiarimento, la Cnce sottolinea l`obbligo, per ciascuna cassa edile, di trasmettere alla Bni la segnalazione dell`avvenuta regolarizzazione dell`impresa nello stesso giorno in cui la cassa stessa ne viene a conoscenza. Cio` per evitare che la tardiva trasmissione possa causare l`emissione di durc negativi da parte di altre casse edili.

Ancora, la Cnce ricorda che, a seguito delle modifiche introdotte dal 1° agosto nello Sportello unico previdenziale per la gestione del durc, la mancata consultazione della Bni o l`infedele segnalazione dell`esito della consultazione, perfezionano l`ipotesi di falsa dichiarazione da parte del responsabile del procedimento.

Infine, la Cnce precisa che il preavviso di 15 giorni relativo all`emissione di un durc irregolare (che e` stato previsto dal dm 24 ottobre 2007) deve essere dato all`impresa sia nel caso di inadempimento contributivo parziale o totale sia nel caso di non iscrizione alla cassa edile.

 

Tratto da Italia Oggi – 04/12/2008 di Daniele Cirioli