Infrastrutture

image_pdfimage_print

Infrastrutture

NAPOLI Ammontano a quasi 80 milioni di euro i finanziamenti destinati ad opere infrastrutturali in Italia nell’ambito del pacchetto di 500 milioni assegnati dalla Commissione europea.Ad annunciarlo è stato il vicepresidente della Commissione europea con delega ai trasporti, Antonio Tajani, alla conferenza internazionale di Napoli sulle reti transeuropee «Ten-T Days 2009».Sono sei le opere interessate dai finanziamenti comunitari.

Si tratta dei lavori di completamento per la realizzazione della terza corsia del quadrante nord-ovest del grande raccordo anulare di Roma dal chilometro 11,250 al 12,650 per un importo di 2,9 milioni di euro; delle opere di potenziamento dell’accessibilità nautica del porto di Venezia-Marghera (3,9 milioni); i lavori per l’eliminazione della strozzatura del nodo di Torino, sulla tratta Susa-Stura (52,7 milioni); l’integrazione del sistema IPI di comunicazione e sorveglianza nella gestione del traffico aereo (4 milioni).

A queste si aggiungono i grandi canali navigabili del Nord Italia (9,3 milioni di euro) e i lavori di ristrutturazione della stazione Tiburtina di Roma (6,9 milioni).

Nel corso della conferenza di Napoli il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, ha fissato anche alcuni obiettivi che dovranno essere approfonditi: «Monitorare lo stato dell’arte delle reti Ten-T», «chiarire il ruolo del bacino del Mediterraneo nell’intero sistema delle reti Ten e, soprattutto, il rapporto tra l’ossatura infrastrutturale materiale delle reti ten ed il continente africano».

Tratto da il Messaggero 22 ottobre 2009