Confindustria

image_pdfimage_print

Confindustria

La giunta di Confindustria ha approvato una delibera che obbliga tutti gli imprenditori che vengono vessati dalla mafia a denunciare il racket pena la sospensione o l’espulsione dall’associazione.

“E’ una decisione molto importante e che rafforza il nostro impegno in prima linea contro la criminalita’”, ha commentato la presidente Emma Marcegaglia al termine della riunione della Giunta parlando con i giornalisti. Il piano presentato oggi dal consiglio dei Ministri contro la mafia e il lavoro nero e’ “una risposta forte contro la criminalita’”, ha aggiunto la presidente. “Non possiamo che apprezzare la decisione del governo e la volonta’ di fare una battaglia forte da questo punto di vista”.

Il dato sulla crescita del 44% del lavoro nero nelle regioni del sud d’Italia e’, per la Marcegaglia, “un dato drammatico che richiede una iniziativa molto forte. E’ un problema di civilta’ e di rispetto delle persone. Per le aziende che rispettano le regole – ha sottolineato – e’ anche una forma di concorrenza sleale drammatica. E’ fondamentale lavorare in questa direzione”

Fonte AGI del 28 gennaio 2010