Qualificazione: il Governo studia intervento d’urgenza

image_pdfimage_print

Nota Ance n.75

Presso la Commissione Ambiente della Camera dei Deputati e` stata approvata la Risoluzione n 7-00857 (primo firmatario l`On. Raffaella Mariani del Gruppo parlamentare PD) sul sistema di qualificazione dei lavori.

In particolare, nell`Atto di indirizzo viene evidenziato, tra l’altro, che “l`attuale regolamento degli appalti pubblici prevede, tra le modifiche alla vecchia normativa, quella relativa a molte categorie di qualificazione (categorie OG10, OG11, OS2, OS7, OS8, OS12, OS18, OS20 e OS21) le cui attestazioni – ai sensi dell`art. 357, c. 12 del DPR 207/2010, rilasciate nella vigenza del DPR 34/2000 – cesseranno di avere validita` a decorrere dall`8 giugno 2012, salvo riattestazione alla luce delle nuove regole“.

Pertanto, viene chiesto al Governo l`impegno “ad adottare ogni utile iniziativa volta ad impedire il paventato blocco del mercato degli appalti connesso al rilascio dei certificati lavori necessari alla riattestazione nelle nuove categorie variate, ivi incluse, possibili iniziative normative per introdurre, se del caso, soluzioni acceleratorie per il rilascio delle nuove attestazioni nonche` ogni utile modifica della disciplina finalizzata a neutralizzare gli effetti distorsivi per la concorrenza derivanti dalla applicazione delle disposizioni del DPR 207/2010 a danno delle imprese nazionali a favore di quelle comunitarie“.

Nel corso della discussione e` intervenuto il Sottosegretario di Stato per lo Sviluppo economico, Massimo Vari, il quale dopo aver ha espresso parere favorevole sull`impegno previsto dalla risoluzione, ha evidenziato che “gli uffici del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, anche allertati dall`Autorita` per la vigilanza sui contratti pubblici oltre che dalle associazioni di categoria delle imprese e delle SOA, hanno vagliato, in questi ultimi mesi, diverse ipotesi di soluzione percorribili, fino a giungere alla convinzione della necessita` di un intervento normativo d`urgenza, da varare in tempo utile, modificativo della disciplina transitoria prevista dal regolamento di attuazione in materia di qualificazione delle imprese“.