Fatture elettroniche: Vademecum Agenzia Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione, sul proprio sito, l’area tematica Fatture elettroniche e corrispettivi dove è possibile trovare una serie di strumenti utili ai contribuenti in vista dell’entrata in vigore, a partire dal 1 gennaio 2019 dell’obbligo generalizzato dell’uso dell’E-fattura.

Nell’area Fatture elettroniche e corrispettivi del sito dell’Agenzia delle Entrate, infatti, è possibile trovare una guida pratica in versione pdf, due video-tutorial (Canale YouTube Agenzia Entrate) (uno sulle novità della fatturazione elettronica e l’altro sul QR-Code) nonché una pagina che indica tutti i servizi offerti gratuitamente dall’Agenzia (procedura web, App, e software) per predisporre, inviare, conservare e consultare le fatture elettroniche.

Servizi Agenzia Entrate Fatturazione Elettronica
Software Agenzia Entrate Fatturazione Elettronica

In particolare, la Guida “La fattura elettronica e i servizi gratuiti dell’Agenzia delle Entrate” riassume le principali novità introdotte dalla legge di Bilancio 2018 in tema di fatturazione elettronica fornendo un quadro completo delle nuove modalità di fatturazione: soggetti coinvolti, vantaggi del nuovo sistema, modalità pratica di predisposizione, invio e ricezione dell’E-fattura, funzionamento del Sistema di Interscambio.

Per quanto concerne l’entrata in vigore dell’obbligo di avvalersi dell’E-fattura si evidenzia che, ai sensi di quanto previsto dalla legge 205/2017 (legge di Bilancio 2018)[2], dal 1° gennaio 2019 saranno obbligati a emettere e ricevere fattura elettronica gli operatori Iva, soggetti residenti o stabiliti in Italia per cessioni di beni e prestazioni di servizi sia in riferimento alle operazioni tra operatori economici B2B (Business to Business), che a quelle tra operatori economici e privati B2C (Business to Consumer).

Sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica solo gli operatori che rientrano nel “regime di vantaggio” e quelli che rientrano nel “regime forfettario”.

 

Si ricorda che dal 1 luglio 2018 la fatturazione elettronica è obbligatoria per:

  • le cessioni di benzina e gasolio (ad eccezione di quelle effettuate da impianti stradali distribuzione);
  • le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nell’ambito di un contratto di appalto, di lavori, di servizi o forniture stipulato con un’amministrazione pubblica. Tale modalità di fatturazione presuppone l’esistenza di un contratto con “pubbliche amministrazioni”, intendendosi per tali i soggetti pubblici che sono già a loro volta destinatari di fatture elettroniche, per effetto dell’art.1 della legge 244/2007.

 

Maggiori informazioni su www.agenziaentrate.gov.it