18/10/18 Appalti utilizzabile solo DGUE elettronico

A partire dal 18 ottobre 2018 per tutte le procedure di gara, il (DGUE) Documento di gara unico europeo dovrà essere predisposto esclusivamente in via elettronica…
 …secondo le regole tecniche emanate ai sensi dell’art. 58 comma 10 del Codice dei contratti pubblici da AgID.

Il DGUE è un modello di autodichiarazione che l’operatore economico deve compilare al fine di fornire una prova documentale e preliminare dell’idoneità a partecipare alla gara di appalto, in sostituzione dei certificati rilasciati da autorità pubbliche o terzi (art. 85 del Codice dei contratti d.lgs. n. 50/2016).

Il DGUE è stato elaborato al fine di ridurre gli oneri amministrativi a carico dei concorrenti derivanti dalla necessità di produrre un considerevole numero di certificati o altri documenti relativi ai criteri di esclusione e di selezione e di semplificare i relativi controlli da parte dell’amministrazione.

Dal 18 ottobre 2018 pertanto il DGUE dovrà essere reso disponibile in formato elettronico, nel rispetto di quanto previsto dal Codice dei contratti pubblici (art. 85, comma 1, in conformità con l’obbligo delle comunicazioni elettroniche previsto dall’art. 40, comma 2, del Codice dei contratti pubblici).

Le stazioni appaltanti dovranno pertanto disporre di un proprio servizio di gestione del DGUE in formato elettronico, o avvalersi di altri sistemi di gestione informatica del DGUE, perché non potranno più richiedere all’impresa di trasmettere il documento su supporto informatico (quali ad esempio pen drive, memory card o CD) all’interno della busta amministrativa.

Si fa presente che la Commissione Europea mette gratuitamente a disposizione un servizio web a favore dei soggetti interessati a compilare il DGUE elettronicamente.

Servizio di compilazione e riutilizzo del DGUE – Comunità Europea
maggiori informazioni https://ec.europa.eu/tools/espd/filter?lang=it